Training Il Corpo del Performer

Una didattica innovativa e multidisciplinare per commutare ansia e paura in energia fluida e disponibile.

Sul palco e nella vita.

performance e gestione dell’ansia

La comunicazione non verbale spesso rivela quando un performer non “abita” nel suo corpo, o peggio, non lo riesce a gestire rivelando così un’incongruità tra ciò che vorrebbe esprimere e quello che realmente vive. performance e gestione dell’ansia

L’offerta formativa pensata nei vari istituti musicali, prevede una didattica legata allo strumento musicale o allo strumento voce, escludendo l’aspetto formativo sull’emozione e i suoi effetti nel corpo. Ciò si declina in musicisti i quali tendono a dimenticare che l’emozione ha un impatto profondo sulla struttura muscolare preposta alla gestione del fiato, intonazione e performance.

performance e gestione dell’ansia

Weplaylab fun care & music ha inserito nel programma di studio la possibilità di accedere un percorso e training specifici che uniscono le competenze musicali a quelle corporee.

I musicisti e tra questi, i cantanti, doppiatori, attori in primis, dovrebbero avere una forte competenza nel riconoscere, significare e disinnescare l’emozione (ansia) nel corpo.

Ma spesso non è così. Per molti l’unica sicurezza risiede nella tecnica vocale la quale è virtuosamente utile per distinguere il lavoro dalla fatica e a gestire la voce negli stati di emergenza senza la consapevolezza che quest’ultimi appartengono al corpo piuttosto che alla voce e che, come tali, debbano essere affrontati con tecniche corporee e non vocali. performance e gestione dell’ansia

L’ansia è solitamente l’elemento emotivo che attiva automaticamente “sentimenti viscerali” i quali attraverso un effetto domino innescano una serie di reazioni fisiologiche che possono variare da soggetto a soggetto:

aumento del tono muscolare

– alterazione diaframmatica

– aumento della frequenza respiratoria e cardiaca

In un certo qual senso “pensiamo emozionalmente con la pancia” e il risultato è cercare di controllarla contraendo la muscolatura addominale. Così il movimento diaframmatico profondo viene ostacolato e lo schema posturale alterato.

È opportuno quindi introdurre nello studio della voce e del canto, una didattica tesa a considerare la relazione tra emozione e corpo e l’interazione tra questi. Crescere espressivamente vuol dire attingere dal proprio vissuto emotivo e per fare ciò, imparare ad integrare consciamente voce – corpo – emozione.

La didattica di Weplaylab fun care & music può offrire all’allievo training  per  comprendere come l’adesione tra emozione, parole e corpo da forma al proprio potere espressivo. La ricerca scientifica evidenzia quanto voce ed emozioni hanno una connessione neurobiologica e ogni emozione ha una caratteristica acustica. Oggi, secondo A.R. Damasio, sappiamo che determinate regioni cerebrali si attivano con l’ascolto di emozioni espresse dal tono di voce o dal significato delle parole.

L’idea è di applicare una visione multidisciplinare che metta in relazione gli aspetti biofisici a quelli emotivi.

Il diaframma è il centro nevralgico che riassume due funzioni: la prima meccanica, la seconda simbolica emotiva.  Con riferimento al modello psicosomatico e  a vari modelli appartenenti a diverse culture mediche, troviamo nel diaframma funzioni o disfunzioni meccaniche che rappresentano lo stato di equilibrio o disequilibrio emotivo.

Sulle disfonie funzionali e su stati emotivi si può intervenire:

  • guidando l’allievo a scoprire la propria organizzazione corpo-emozione. Fondamentale per imparare a capire come il corpo si “innesca”
  • sperimentare tecniche di auto ascolto al fine di riconoscere cosa ci “innesca”
  • insegnare training di rilassamento per abbassare l’iperattivazione neurologica
  • tecniche di defusione dello stress che aiuta il rilassamento correlato alla postura
  • tecniche di autointervento sul plesso diaframmatico
  • tecniche di Visual training
  • tecniche per abbassare stati angosciosi
  • riabilitare la dinamica respiratoria e sulle relative pause

Vuoi informazioni?  Ufficio 02 39401041 – info@weplaylab.com – SOLO WhatsAPP 3516608127

L’offerta formativa è indirizzata ad allievi di età superiore ai 19 anni.

Docente: Luigi R. Avitabile

www.consulenzapsicosomatica.it

Luigi R. Avitabile Consulente professionista ad indirizzo psicosomatico, Body Worker. Formato in Counseling della Cura e del Benessere ad indirizzo psicosomatico all’istituto di Psicosomatica Integrata di Milano ottenendo l’attestato di Counselor riconosciuto dall’Associazione Professionale Asso – Counseling Italia. Nel 1998, finiti gli studi d’arte pittorica e stilistica, consegue il corso di MT – Meditazione Trascendentale di Maharishi Mahesh Yogi presso il Centro M.E.R.U. di Milano. Founder della scuola di musica Weplaylab fun care & music di Milano dove conduce Workshop sulla Competenza Interocettiva utili per comprendere come l’emozione implichi il corpo e come questo possa essere regolato con training specifici nella regolazione di stati di iper attivazione nervosa e di stati ansiogeni pre – post performance. La didattica è particolarmente apprezzata in molte scuole milanesi per le quali Weplaylab fun care & music è fornitore di servizi e docenza.

Nel percorso consulenziale,  implementa al bisogno training di meditazione e tecniche energetiche necessari ad unire ambiti di interazione mente e corpo.